Che cos'è e a cosa serve la pubblicità

La pubblicità è il mezzo per comunicare a un pubblico specifico il valore differenziale di un prodotto o servizio, con l’obiettivo di creare empatia e che venga comprato.

Quello che non menziona questa definizione è che affinché la pubblicità Venda, primo, il prodotto o il servizio deve avere una posizione nel mercato, il che implica che il pubblico al quale viene offerto lo conosca o per lo meno, gli sia familiare; secondo, questo prodotto deve avere un vantaggio differenziale a confronto dei suoi competitori. Così, solo una volta soddisfatti questi requisiti chissà la pubblicità possa vendere il prodotto.
  • Conoscenza. Serve affinché chi non lo conosce e ha bisogno di Lei, adesso sappia che esiste.
  • Posizionamento. Serve per generare una posizione e un’immagine di ciò che è la sua impresa.
  • Memoria. Serve per ricordare alle persone di esplorare maggiormente la sua proposta di valore, esaminandola un poco meglio.
  • Fiducia. La frequente esposizione genera familiarità, la familiarità genera fiducia e la fiducia genera vendite.
  • Seduzione. Serve per costruire un processo di seduzione che finisce per indurre all’acquisto.